Se ti piace qualche mia creazione o ne vuoi di personalizzate contattami tramite e-mail !

Se ti piace qualche mia creazione o ne vuoi di personalizzate contattami tramite e-mail !
liza27767@libero.it

martedì 7 dicembre 2010

CHE NATALE E'... SE BABBO NON C'E' ????

Un Natale senza Babbo Natale ...che Natale sarebbe???

Certo per i bambini sarebbe un Natale senza la sorpresa e l'attesa!!!

Quando ero bambina non sentivo parlare di Babbo Natale..la mia mamma mi diceva che era Gesù Bambino a portare i doni ai bambini buoni...e la Befana portava il carbone a quelli che durante l'anno si erano comportati male!!!
Non sò se anche per voi era così ,ma per me la figura di Babbo Natale è arrivata molto tardi nei miei Natali!!!

Ai miei figli ho sempre messo in evidenza l'importanza di questa festa da un punto di vista religioso,ma per loro... è Babbo Natale che porta i doni a tutti i bimbi del mondo .

ADESSO due miei figli non credono più in Babbo Natale perchè sono cresciutelli ,ma la piccola Clara non si pone ancora nessun interrogativo sulla sua presunta esistenza.


In effetti la figura di Babbo Natale ha origini storiche ben note e diversificate nelle diverse culture.. però quasi tutte sono riconducibili a queste:
Tutte le versioni del Babbo Natale moderno derivano dallo stesso personaggio storico, il vescovo San Nicola di Mira della città di Myra (antica città dell'odierna Turchia), di cui si racconta che, essendo un vescovo, esortò tutti gli altri parroci della sua diocesi a diffondere il cristianesimo laddove i bambini non avevano la possibilità o la volontà di recarsi in chiesa anche a causa del freddo invernale, che costringeva molti a non uscire di casa. Così li esortò, dicendo loro di recarsi dai bambini portando loro un regalo e di cogliere l'occasione per spiegargli chi fosse Cristo e che cosa avesse fatto per l'intera umanità. I parroci quindi, indossando un pesante soprabito rosso scuro , per ripararsi dal freddo e portando con loro un sacco pieno di regali, raggiungevano i bambini mediante alcune slitte trainate da cani (e non renne). La leggenda di San Nicola è alla base della grande festa olandese di Sinterklaas (il compleanno del Santo) che, a sua volta, ha dato origine al mito ed al nome di Santa Claus nelle sue diverse varianti.


Ecco il mio Babbone in versione fuoriporta...sono un pò monotona con questi fuoriporta...ma in genere sono l'articolo che mi richiedono di più!!!
Per finire volevo esortavi a partecipare al Tam Tam di aiuto per Bruna ... qui sopra ...So che trovare lavoro non è cosa facile,e molti hanno questa difficoltà ..però se si può fare qualcosa per una persona , oltre che essere una cosa molto bella, è gratificante sapere che con l'aiuto di tutti si può raggiungere un obbiettivo importante.Per informazioni più dettagliate potete rivolgervi al blog di Carla "Arte Carla Colombo " o al blog di Rita "A Bozzolo".
Un grosso bacione a tutte e al prossimo....fuoriporta!!!!




19 commenti:

Valeria ha detto...

bellissimo il tuo babbo natale

Giada ha detto...

Anche per me arrivava Gesù Bambino, e la Befana portava il carbone dolce! Ma la prima volta che ho ricevuto il carbone dolce non lo sapevo che era da mangiare, e pensavo di essere stata cattiva!! Sapessi come ci ero rimasta male :)
il tuo Babbo Natale è proprio bello!!! Ciaoo bacione!

Stella ha detto...

Sei in pieno clima natalizio, bellissimo!
Mi piace molto il Calendario dell'Avvento, potrei averlo?

MariCrea ha detto...

Liza io ti ammiro non sai quanto...riesci a proporci ogni giorno cose bellissime con tutto quello che hai da fare e mi chiedo davvero come tu faccia?!
Sei una fata....
Mari

nicoletta ha detto...

Che carino, è proprio bellissimo, complimenti

✿ Elena ✿ ha detto...

Bellissimo questo fuori porta! La pelliccia sembra vera!!!
E grazie anche per la storia...io non la sapevo!! :)
Anch'io da piccola credevo in Gesù Bambino e alla Befana...che mi riempiva sempre di carbone!! :))
Baci baci

Stella ha detto...

Grazie Liza!;;)

Elena Feltre ha detto...

Delizioso il tuo Babbo Natale!!!
Mi dispiace ma non posso aiutare Bruna...
Un grande abbraccio a te e a Bruna.
Ciao

Alessandra ha detto...

Dopo il pupazzo di neve, ecco un simpaticissimo Babbo Natale, sempre con la sua faccetta buffa e tenerona!!!

Rosanna ha detto...

Quando io ero bambina, era la Befana a scnedere dal camino portando doni....
Mia madre ogni tanto "la scorgeva".. io non riuscivo mai a vederla...
Di fatto ci portava tanti ma tanti bei doni.
La cosa bella di allora, è che il giorno dopo, a scuola ogni bimbo portava il suo giocattolo e nelle vie vi erano tanti bimbi con i loro giocattoli nuovi e luccicanti.
Ora li hanno tutto l'anno...l'incanto, e la vera gioia è finita per sempre.

Lizaaa...il tuo Babbino è strabello,simpatico e dipinto molto bene.
Baciotti,
Ros

Rita B. ha detto...

Ciao Liza!
Gia' che sarebbe un Natale senza il Babbo?! Il tuo fuoriporta è tenero come gli altri tuoi personaggi natalizi!Bellissimo!

Arrivo a quest'ora perche' ero nella stalla ad accudire il bestiame!Ma sicuramente te lo sei immaginata! Ah cara mia, fare la "mandriana" cosi' detto-fatto richiede un impegno non comune!Mi è stato consigliato infatti di assumere un cowboy o un buttero maremmano! :))


Dunque per me è sempre arrivata Santa Lucia!Qui nella Bassa( appunto fra mandrie e cowboy)
si aspetta con ansia il 13 Dicembre!Alcuni giorni prima è usanza che gli adulti( ma quasi sempre ragazzi)girino per le strade ,di sera ,in incognita suonando un campanello!
Noi bambini si stava in ascolto e ci veniva raccomandato:"Non affacciarti,è il campanellino del carretto di Santa Lucia,bisogna andare a letto presto!" Spesso si recitava una poesia ad alta voce davanti alla finestra aperta!

Mia cugina piu' grande di solito era lei la suonatrice di campanelli insieme alle amiche e quindi immagino le risate sentendo la mia poesia! Che ricordi dolci!

Il Babbo l'ho scoperto dopo!
Grazie Liza delle informazioni babbonatalesche!

Ti lascio un bason bozzolese! Nel frattempo penso a come sistemare l'asino solingo! :))

Buona notte! :-*

Krilù ha detto...

Ho cancellato perché avevo fatto tanti errori di battitura. Ripeto:

Nemmeno per me esisteva Babbo Natale, era la Befana a lasciare qualche regaluccio nella calza (caramelle, arance, torroncini) era una Befana poverella, la mia ...

Liza, i tuoi "fuori porta" sono veramente tanto carini!!

Buona festa dell'Immacolata.

Gabe ha detto...

bellissimo il tuo babbo natale...che invidia

stranamenteio ha detto...

che meravigliaaaaaa..questo fuori porta è spettacolare..

complimenti davvero.

baci

gloria. ha detto...

bellissimo il babbino dipinto divinamente e la pellissia...posso toccarla?...da piccola a mia memoria non ho mai creduto ne a Babbo Natale ne alla Befana anche se si festeggiavano e si faceva finta di credere...
Mia figlia, x una serie di motivi l'ho disillusa sin da subito ma questa festa da piccola la adorava ugualmente e i preparativi con la mamma erano una festa.glo

IsA ha detto...

certo che natale sarebbe senza Babbo Natale?
tutti a modo loro credono alla sua esistenza alla sua storia, chi ci crede e chi no....bè per me c'è, anche se solo in leggende o nella mia fantasia ma Babbo Natale a Natale ci deve essere, per forza! vieni a leggere "la mia storia di Natale" nel mio blog e vedrai....
ciao e un abbraccio

Liza ha detto...

-Grazie Valeria !!!:)
-Ci credo che ci sei rimasta male ,cara Giada,ma poi il carbone l'avrai mangiato sicuramente!!! :-*
-Certo Gianna,provvedo subito!
-Grazie cara Mari ,ti ringrazio soprattutto perchè mi apprezzi come persona...e tu sai che anch'io ti stimo!!!
Grazie per la fata...ormai la streghetta non c'è più!!!! :-*
-Grazie Nicoletta!!! :)
-Grazie Elena,non ti preoccupare,secondo me per Bruna qualcosa di positivo succederà!!! :)
-Grazie Ale,sono molto contenta che ti piacciono i miei fuoriporta!!! :-*
-Grazie cara Ros per questa tua testimonianza...quanti bellissimi ricordi!!! Concordo con te, i bambini di oggi non apprezzano i regali, come succedeva a noi, perchè a loro non mancano mai durante l'anno!!!
:-*
-Sei troppo forte Rita!!!Ti ho immaginata nella stalla a sistemare la mandria!!! E ci credo che è dura l'avventura!!! :))
Anche tu hai dei bellissimi ricordi e questo particolare del campanellino è molto dolce e suggestivo!!!Ti immagino bimbetta alla finestra!!!
Senti... devi fare assolutamente qualcosa per il povero asinello!!!
Un sacco di bacioni brianzoloni per te!!! :-*
-Cara Krilù... per tanti... il Natale era poverello...era già una festa avere delle cibarie che non si avevano durante l'anno! :-*
-Grazie Gabe ...sono sicura che ci riusciresti a farlo anche tu!!!! :-*
-Benvenuta Stranamenteio,grazie per il complimento!! :)
-Cara Gloria ,ognuno vive il Natale a modo suo ,l'importante è godersi questa festa con le persone care !!!Se ci riesci a toccarla!!!la pelliccia..s'intende!!! Grazie Glo !!! :-*
-Isa ho letto la tua storia di Natale..è molto bella e piena di dolcezza!!!Grazie per averla condivisa con me. :-*

minni ha detto...

cara liza il tuo babbetto è davvero carinissimo, mi piace proprio. Anche per me il Natale è sempre stato legato a Gesù Bambino, negli anni 60 Babbo Natale non aveva ancora preso piede. infatti ricordo che la vigilia andavo a letto presto presto perchè mia mamma mi diceva che se mi vedeva alzata non mi portava i doni, e allora mi infilavo sotto le lenzuola nella camera che dividevo con i miei genitori e non toglievo la testa da sotto le coperte fino al mattino.... Altro che la slitta con le renne.... Che ricordi!!
Un bacio e dolce notte
Rosy

Antonella ha detto...

Questo fuoriporta è bellissimo, mi piace davvero molto, peccato io non sia capace a far queste cose.... :(
Anche la mia mamma diceva sempre che è Babbo Natale a portare i doni ai bimbi della lista dei buoni; inizialmente ci credevo, ma poi ad ogni Natale c'era un Babbo diverso ( mandato dall'oratorio del paese per portare piccoli pensierini e far contenti i bimbi ) e così ho smesso di crederci anche io!!!
Ah, complimenti anche per il tuo blog Liza!!

NEL MONDO CHE ORE SONO ?

CHE TEMPO FA

I lavori nel presente blog sono opera del mio ingegno,
dichiaro di non esercitare l’attività del commercio al dettaglio di detti articoli in forma professionale bensì di praticarla in modo sporadico (commercio occasionale) non soggetto quindi alla discipline commerciali contenute nel D. Lgs 114/98 il quale, viceversa, regola le attività di commercio in forma professionale e continuativa.Con la presente dichiaro quindi, ai fini dell’applicazione dell’art. 4 comma 2 lettera h del Decreto legislativo del 31 Marzo 1998 n. 114 di esporre e di porre in vendita, in maniera occasionale e saltuaria, prodotti che sono il risultato e l’opera della mia creatività ed ingegno, che rientrano quindi nell’art. 4 comma 2 del D. Lgs 114/98 e non essere obbligata, di conseguenza, ad iscrivermi in nessuno dei Registri (obbligatori per gli imprenditori commerciali professionali) presso nessuna Camera del Commercio del Territorio Italiano in relazione agli articoli trattati.